Freedom Trail: il modo migliore per scoprire Boston e la sua storia

Freedom Trail

MARCHIO DEL FREEDOM TRAIL

Durante la mia visita negli Stati Uniti ho passato due giorni nella bellissima città di Boston, scoprendo l’esistenza di un efficace percorso storico denominato “Freedom Trail” (sentiero della libertà).

Questa camminata di 3 miglia (quasi 5 km), attraversa tutta Boston toccando i 16 luoghi che hanno fatto da sfondo alla storia della città e della nazione! L’intero percorso è segnalato intelligentemente attraverso una linea di mattonelle rosse o di vernice dello stesso colore, che conducono il visitatore lungo un tour autonomo, che ripercorre le battaglie per l’affermazione della libertà e dell’’indipendenza della città, vecchia di 400 anni.

La partenza del percorso si trova presso il Visitor Information Center del Boston Common, dove gentilmente mi hanno fornito una mappa del percorso ed un breve libriccino con descrizione in italiano dei luoghi compresi nella visita, per terminare ai piedi del Bunker Hill Monument.

Le Tappe

1) Boston Common: è il parco pubblico più antico degli Stati Uniti ed, insieme al “Public Garden”, costituisce il vero polmone della città. I primi coloni adibirono questi prati a zona pascolo per le mucche; successivamente fu utilizzato come campo di addestramento e base delle truppe inglesi durante l’occupazione di Boston. Oggi è fruibile da tutta la popolazione ed è luogo di vari eventi e festival.

BOSTON COMMON

BOSTON COMMON

2) State House: struttura situata all’apice della Beacon Hill, fu ideata da Charles Bulfinch, e ultimata secondo lo stile neoclassico nel 1798. Inizialmente ricoperta da una cupola di rame dalla fonderia di Paul Revere, venne dorata in seguito della guerra civile. Considerato uno degli edifici meglio conservati e affascinanti dell’intera nazione, attualmente è sede del Governo dello Stato del Massachussetts. È possibile apprezzare al suo interno la Hall of Flag e la House and Senate Chamber tramite visite guidate programmate.

3) Park Street Church: questa chiesa fu terminata nel 1810 ed è il luogo dove Samuel Smith cantò per la prima volta l’inno nazionale americano.

4) Granary Buryng Ground: è un cimitero che prende il nome dalla presenza di vecchi granai e nel quale sono sepolti gli eroi della rivoluzione americana, tra cui Samuel Adams, John Hancock, Paul Revere e Peter Faneuil.

TOMBA DI SAMUEL ADAMS

TOMBA DI SAMUEL ADAMS AL GRANARY BURYNG GROUND

5) King’s Chapel and Buryng Ground: prima chiesa non puritana fatta erigere da Royal Governor. La prima fase di costruzione risale al 1688 ma l’attuale chiesa fu edificata nel 1754, dove oggi con i suoi meravigliosi interni è considerata il miglior esempio di architettura Gregoriana del continente nord americano. Subito accanto si trova il cimitero, dove sono sepolti alcuni personaggi illustri del periodo coloniale come John Winthorp, primo governatore, o Mary Chilton, prima donna che sbarcò dal Mayflower.

6) First Public School Site: ai piedi di una statua di Benjamin Franklin, troviamo una placca che testimonia il luogo in cui sorgeva la Boston Latin School, la più antica scuola pubblica degli Stati Uniti (1635).

7) Old Corner Book Store: all’angolo tra School e Washington Street, è stata sempre una libreria luogo d’incontro dei letterati e dei personaggi che hanno fatto storia nella città, oggi sostituita da Chipotle (mexican grill).

8) Old South Meeting House: situata all’angolo tra Washington e Milk Street, è la seconda chiesa puritana di Boston (1729). Fu luogo di infuocate riunioni che portarono poi alla rivoluzione. Tra queste la famosa “Boston Tea Party”, convocata da Samuel Adams nel 1773, in cui si decise di rinviare tre navi inglesi cariche di thè in madrepatria.

9) Old State House: costruito nel 1713 e sede dei governatori inglesi ai tempi della Bay Colony è l’edificio pubblico più antico di Boston. Dalla balconata il 18 Luglio del 1876 fu proclamata la Dichiarazione d’Indipendenza, che sancì la nascita degli Stati Uniti d’America: Boston non a caso è definita la “culla della libertà”. Oggi ospita il museo della storia della città e un’esposizione dedicata alla Guerra d’Indipendenza.

OLD STATE HOUSE

OLD STATE HOUSE

10) Boston Massacre Site: in questo luogo, oggi contrassegnato da cinque cerchi di pietra, si ricorda il sacrificio di cinque patrioti morti il 5 marzo del 1770, che diede avvio alla rivoluzione.

11) Faneuil Hall: conosciuta come “Cradle of Liberty”, fu costruita nel 1742 come luogo di riunione e mercato pubblico ed è qui che si dice abitino gli spiriti di Boston. Nel 1772, Samuel Adams propose che il Massachussets, e altre colonie del New England, organizzassero un Comitato per la corrispondenza che gestisse le linee di comunicazione clandestine contro la repressione britannica. Attualmente è utilizzato per dibattiti politici, soprattutto tra i due contendenti alle primarie presidenziali. Di fronte si trovano il famoso Quincy Market Marketplace Center, da sempre centro di distribuzione di merce al dettaglio, trasformato in centro commerciale negli anni ’70 del secolo scorso; e oggi ospita tantissimi negozi e ristoranti in cui fare una gustosa pausa pranzo prima di proseguire col cammino.

q MARKET

QUINCY MARKET

12) Paul Revere House: entrando nel favoloso quartiere italo/irlandese di North End si raggiunge la Paul Revere House. Situata al 19th di North Square, fu costruita nel 1667 e abitata per lungo tempo dal celebre patriota che diede il via agli episodi del “Boston Tea Party”.

13) Old North Church: collocata al 193th di Salem Street, è la chiesa più antica di Boston. Progettata da Willian Price, nella notte del 18 aprile 1775 fu protagonista dell’evento che fece iniziare la Rivoluzione americana, in cui Sexton Robert Newman arrampicandosi sul campanile e accendendo due lanterne, diede il segnale a Paul Revere che le truppe Britanniche si erano mosse dalle sponde del Charles River verso Lexington.

QUARTIERE ITALO-IRLANDESE

QUARTIERE ITALO/IRLANDESE DI NORTH END

14) Copp’s Hill Buryng Ground: questa è una piccola collinetta in cui furono appostati i cannoni britannici durante la battaglia di Bunker Hill.

15) USS Costitution: detta anche Old Ironside, che in inglese significa “vecchia corazzata”, è la più antica nave da guerra degli Stati Uniti. Fu varata nel 1797, e da quell’anno mai sconfitta e affondata, grazie soprattutto al suo scafo ricoperto di tronchi di quercia. Oggi la nave è ormeggiata al Charlestown Navy Yard, dove è presente anche un museo che racconta le sue gesta. 

barca boston

USS COSTITUTION

16) Bunker Hill Monument: è uno dei punti più densi di storia della città, dove sorge un obelisco di 67 m a ricordo della battaglia più cruente avvenuta in territorio americano. Qui il 17 giugno 1775, una milizia cittadina a cui era stato ordinato di non sparare finché non avesse visto il bianco degli occhi del nemico, inflisse più di 1100 perdite all’esercito britannico. Nonostante la carneficina, gli inglesi si impossessarono della collina, luogo strategico. Si consiglia vivamente di affrontare i 295 scalini che vi porteranno sulla cima dell’obelisco, da cui si ha una bellissima vista della città.

Si giunge così alla fine del percorso che vi farà scoprire le storie più entusiasmanti degli Stati Uniti, i personaggi più coraggiosi della Rivoluzione Americana, le zone più suggestive e i luoghi più significativi di Boston e della Nazione!

Per maggiori informazioni visitate il sito (in inglese):

The Freedom Trail

DAVANTI AL MONUMENT HILL

DAVANTI AL BUNKER HILL MONUMENT

 

ISCRIVETEVI AL BLOG PER STARE AGGIORNATI

ISCRIVETEVI!!!

ISCRIVETEVI!!!

BASTANO POCHI PASSAGGI: 

  1. INSERISCI LA TUA MAIL NELLA CASELLA “SEGUIMI” IN ALTO A SINISTRA DEL BLOG E CLICCA SU “ISCRIVITI” E UN “MI PIACE” SULLA CASELLA DI FACEBOOK.
  2. RICEVERAI UNA MAIL IN CUI DOVRAI CONFERMARE LA TUA ISCRIZIONE.
  3. ENTRERAI INFINE IN UNA PAGINA IN CUI DECIDERAI SE AVERE UNA NEWSLETTER DEGLI ARTICOLI “INSTANTANEA”, “QUOTIDIANA” O “SETTIMANALE”.

 A PRESTO E GRAZIE!!!

Categorie: Boston, Itinerari, Stati Uniti d'America | Tag: , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: